liberatv
TiPress/Alessandro Crinari
Federali 2023
31.10.23 - 10:550

Fiorenzo Dadò: “Ecco perché voto per Fabio”

“Con la sua esperienza e capacità di costruire il consenso attraverso la collaborazione e l’ascolto, anche di chi ha opinioni e sensibilità diverse, Regazzi è ciò di cui ha bisogno oggi il Ticino: un costruttore di ponti”

di Fiorenzo Dadò*


(Editoriale pubblicato sull’ultimo numero di Popolo e Libertà)

Tra qualche giorno saremo chiamati ad eleggere i nostri due rappresentanti al Consiglio degli Stati, il gremio politico più importante e autorevole dopo il Consiglio Federale. Questa Camera è composta da soli 46 deputati, secondo un principio di equità, due per ogni cantone.

Il Ticino, contrariamente al Consiglio nazionale che può contare solo 8 deputati su 200, agli Stati ha la stessa forza contrattuale di cantoni molto più popolosi e influenti del nostro, come Zurigo, Berna o Vaud. Come si è visto in passato, è soprattutto tra quelle mura che noi ticinesi possiamo giocarci la partita nelle questioni più importanti per la nostra gente.

L’elezione di due rappresentanti ticinesi autorevoli e capaci, con un buon bagaglio di esperienza maturata sul campo e che hanno dimostrato di saper ottenere il consenso, è un’occasione d’oro, assolutamente da non perdere.

Il costruttore di ponti

Fabio Regazzi, nei suoi 16 anni trascorsi in Gran Consiglio e 12 in Consiglio nazionale, ha maturato una solida esperienza e una capacità di costruire il consenso attraverso la collaborazione e l’ascolto, anche e soprattutto di chi ha opinioni e sensibilità diverse. Gli esempi si sprecano, pensiamo anche solo al suo convinto sostegno al rincaro integrale sulla rendita AVS per i nostri anziani, bocciato senza ritegno da altri politici ticinesi. Non è un caso se nella classifica stilata da CH Media, su 200 deputati presenti in Consiglio nazionale, Fabio rientra tra i 10 costruttori di ponti di maggior successo. Al di là del legittimo compiacimento personale per la bella menzione, questo è proprio quello di cui oggi ha bisogno il Ticino per risolvere i gravi e difficili problemi che affliggono la popolazione.

La protezione dei nostri bambini, una priorità!

In questi 12 anni Fabio si è impegnato seriamente su più fronti, dall’economia sino alla socialità (pensiamo al sostegno alle piccole medie aziende ticinesi, ai contadini, agli anziani o alle giovani famiglie con il congedo paternità). La sua azione a Berna è stata in più occasioni incisiva e determinante. Ultima in ordine cronologico, la vittoria ottenuta sulla sua proposta di allentare le norme burocratiche eccessivamente restrittive per la riattazione e salvaguardia dei rustici: il patrimonio rurale e identitario lasciatoci in eredità dai nostri nonni, che oggi rischia di andare in rovina.

Fabio è da sempre molto attivo anche nella lotta alla pedofilia e nella tutela dell’integrità dei nostri bambini. Innumerevoli sono i suoi interventi in questo campo a Palazzo federale. Ho potuto constatare di persona la sua capacità di convincere i colleghi e ottenere il consenso quando si è trattato di sostenere la mozione della consigliera nazionale friburghese Christine Bulliard-Marbach, la quale chiedeva che anche in Svizzera venisse vietato l’utilizzo della violenza fisica e dei maltrattamenti nell’educazione dell’infanzia. Una straordinaria vittoria di civiltà a favore dei nostri bambini, ottenuta dopo un impegnativo lavoro di squadra e di convincimento. Questo è stato possibile grazie all’autorevolezza che a Fabio è riconosciuta a Berna.

Viste le sue sensibilità che pongono un occhio attento alle questioni sociali e identitarie, ma allo stesso tempo la sua concretezza a favore dell’economia, direi che abbiamo tutti dei motivi per desiderare di vederlo in Consiglio degli Stati e votarlo quindi senza indugio il 19 novembre.

 
* presidente cantonale il Centro

Potrebbe interessarti anche
Tags
fabio
consenso
dadò
fiorenzo
fiorenzo dadò
consiglio
ch
sensibilità
ponti
capacità
TOP NEWS Federali 2023
News e approfondimenti Ticino
© 2024 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile