liberatv
agenda
Filtra per

Regione Locarnese Luganese Bellinzonese Mendrisiotto Italia Leventina
Categoria Terza età Conferenze Sport Musica Arte Cinema Appuntamenti Manifestazioni Altro Musei
Tombola Atte Gruppo Gambarogno
Sala Rivamonte, Quartino
14.00

Tombola

LuogoSala Rivamonte
Indirizzo / ViaVia al Paes, Quartino
Verso una nuova frontiera della produzione
Scuola universitaria federale per la formazione professionale, Lugano
18.00

Il ‘fordismo 'dolce’ di Adriano Olivetti, l’ideale umanistico di cooperazione lavorativa e di convivenza sociale, il progetto di welfare di comunità e il rapporto osmotico col territorio della sua fabbrica/laboratorio, come si ripresentano, oggi, nelle comunità del rancore e nel pluriverso lavorativo, nella fabbrica diffusa frammentata e atomizzata? L’attualità inattuale di Olivetti risiede nella proposta di ripensare la responsabilità solidale come ‘fare in comune’, come cura dell’insieme delle relazioni lavorative, sociali, culturali, oggi attraversate dalla solitudine e dall’impotenza.

Intervengono Christian Marazzi e Fabio Merlini, moderati da Siegfried Alberton

LuogoScuola universitaria federale per la formazione professionale
Indirizzo / ViaLugano
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Corso di tiro con l'arco
Palestra comunale, S. Antonino
18.00

La società Arcieri del Bellinzonese, considerato il grande successo delle scorse stagioni, ripropone, durante la stagione invernale, un corso di tiro con l’arco per principianti.
Il corso è rivolto a giovani (età minima 15 anni) e adulti che vorrebbero cimentarsi in questo magnifico sport e non sanno come iniziare.
Il corso è strutturato su sei/sette lezioni tenute da monitori esperti che insegnano la tecnica e l'uso di molteplici tipi di arco, in modo da assicurare, al termine del corso, un’indipendenza tecnico/pratica dell’arciere.
Le lezioni si terranno alla palestra delle scuole elementari di Sant’Antonino, il giovedì dalle 18.00 alle 20.00.
Il corso avrà inizio appena raggiunto il numero di partecipanti. Costo del corso Fr. 250.--, nel quale sono compresi la messa a disposizione di tutto il materiale tecnico e didattico necessario.
Per ragioni tecnico/organizzative la partecipazione è limitata a 5/6 arcieri per corso, le iscrizioni saranno prese in ordine cronologico.
Per iscrizioni o maggiori informazioni tel. 076/371 27 22 Riccardo –

oppure e-mail:  tacco581@gmail.com 

 

LuogoPalestra comunale
Indirizzo / ViaS. Antonino
PeriodoDal 29.09.2022 al 10.11.2022
GiorniGi
Prezzo250.00 CHF
EtàDa 15 anni
Sito webVai al sito
Disturbi specifici dell’apprendimento e ADHD
Centro La Torre, Losone
20.15

Come orientarsi nel grande mare dei DSA. Inquadramento aggiornato, segnali d’allarme, iter diagnostico.
- Emanuela Di Campli Marzari, Logopedista

Il mio bambino sembra distratto, disattento, troppo attivo: avrà un disturbo dell’attenzione?
Definizione, segnali d’allarme, e iter diagnostico.
- Lietta Santinelli, Ergoterapista (Centro ergoterapia pediatrica CEP di Bellinzona)

DSA e ADHD: come affrontare lo studio a casa.
- Paola Jaumin, Tutor dell’apprendimento (IL PUNTO di Paola Jaumin)

 

LuogoCentro La Torre
Indirizzo / ViaLosone
Info0774017276
EtàPer adulti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Concerto aperitivo
Sala Musica nel Mendrisiotto, Mendrisio
18.15

La XLVI Stagione di Musica nel Mendrisiotto prosegue giovedì 29 settembre con un concerto aperitivo presso la sala dell’associazione Musica nel Mendrisiotto, a Mendrisio, accanto al Museo d’arte.

Interpreti saranno due giovani musicisti pluripremiati a concorsi nazionali ed internazionali: Milo Ferrazzini al violoncello e Riccardo Gagliardi al pianoforte. Proporranno di Ludwig van Beethoven la Sonata per violoncello e pianoforte n. 3 in la maggiore, op. 69, di David Popper la Rapsodia ungherese, il celebre Vocalise Op.34 n.14 di Sergej Rachmaninov ed infine le funamboliche Variazioni su una corda su un tema del Mosè in Egitto di Rossini di Niccolò Paganini.

I concerti aperitivo rientrano nell’ambito di un progetto volto a dare l’occasione a giovani musicisti di particolare talento ad esibirsi in un contesto ideale, nell’ambito di una rassegna di lunga tradizione quale è quella di Musica nel Mendrisiotto.

Il pubblico sarà accolto con un aperitivo offerto, immergendosi, per poco meno di un’ora, in un ambiente da Caffè Concerto, tanto in voga a cavallo tra il XIX e il XX secolo nelle capitali europee. Il programma sarà impreziosito da aneddoti storici e una breve introduzione all’ascolto, curata dal direttore artistico Claude Hauri.

A partire dalle 18.00 sarà possibile accedere alla sala dove verranno offerti aperitivi analcolici, vino e salatini. La durata complessiva è di ca. 45 minuti.

L’accesso è a offerta libera.

 

Informazioni per il pubblico:

Musica nel Mendrisiotto – Tel 091 646 66 50 - musicamendrisiotto@ticino.com  -   www.musicanelmendrisiotto.com

 

 

Pianoforte Steinway Gran Concerto messo a disposizione dell’Associazione Mendrisio “Mario Luzi Poesia del Mondo”, nell’ambito della sezione musicale dedicata ad Arturo Benedetti Michelangeli, presieduta da Paolo Andrea Mettel.

LuogoSala Musica nel Mendrisiotto
Indirizzo / ViaVia vecchio Ginnasio , Mendrisio
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Youtube Vai al link di YouTube
I funghi del Ticino
Sala Aragonite, Manno
20.30

La conferenza I funghi del Ticino sarà presentata alla Sala Aragonite di Manno dall'esperto micologo dr. Adriano Sassi che tratterà le interessanti tematiche sull'osservazione dei funghi, il loro riconoscimento e le loro particolarità.

LuogoSala Aragonite
Indirizzo / ViaVia ai Boschetti, Manno
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Rivoluzioni (e rivolte).
Artrust, Melano
10.00

A partire dal 19 settembre, Artrust riapre i battenti della propria sede espositiva di Melano, in via Pedemonte di Sopra 1, con quattro capsule exhibition dedicate ad altrettanti artisti o movimenti. Si tratta di protagonisti molto differenti tra loro ma accomunati da un medesimo approccio ribelle verso l’esistente e da una capacità di rivoluzionare, attraverso l’arte, i paradigmi delle rispettive contemporaneità.

Da Le Corbusier che stravolge i dettami dell’urbanistica e dell’architettura post rivoluzione industriale, a Karel Appel che teorizza un ritorno a un primitivismo infantile contrapposto a quella ragione che aveva portato, in meno di un secolo, a due conflitti mondiali e a una pace fondata sulla minaccia atomica. Da Mario Comensoli che dà voce a operai, studenti del ‘68, punk e altri antagonisti del sistema, fino alla Street Art che nasce nei ghetti americani come riappropriazione degli spazi urbani da parte di chi si sente escluso.

«L’arte nella storia ha spesso trovato nel contrasto allo status quo, e nel desiderio di sovvertirlo, una delle sue principali fonti di ispirazione – sottolinea Patrizia Cattaneo Moresi, Direttrice di Artrust – In queste quattro mostre distinte, che i nostri visitatori potranno visitare presso la nostra sede, abbiamo messo insieme alcuni esempi molto distanti tra loro, sia come presupposti teorici sia come esiti artistici, nei quali tuttavia possiamo scorgere questo tratto comune».

Le mostre saranno visitabili dal 19 settembre al 16 dicembre, dal martedì al venerdì, dalle 10 alle 18, con ingresso libero e gratuito. Aperture straordinarie sabato 15 ottobre, sabato 12 novembre e sabato 3 dicembre.


Per maggiori informazioni: www.artrust.ch/rivoluzioni

Per foto ad alta risoluzione o altro materiale, si prega di contattare l'Ufficio Stampa.

LE MOSTRE

Mario Comensoli
In occasione del centenario della nascita di uno dei massimi esponenti svizzeri del realismo pittorico (celebrato contemporaneamente anche al m.a.x. museo di Chiasso), Artrust dedica a Mario Comensoli questa retrospettiva sintetica, con una trentina di opere che ripercorrono le diverse fasi della produzione dell’artista: dagli influssi cubisti dei primi anni Cinquanta, alla svolta operaista dell’inizio del decennio successivo (il cosiddetto periodo “blu”, come le tute dei lavoratori); dalle tematiche sulla società dei consumi post boom economico, con l’attenzione verso i movimenti giovanili e di emancipazione femminile che nascono a cavallo tra gli anni Sessanta e i Settanta; fino agli Ottanta quando la sua attenzione sarà rivolta dapprima alle utopie libertarie del mondo punk dei “no future” - annegate e silenziate dalla droga, grande flagello di un’intera generazione - e a seguire alle tematiche ambientaliste, di cui fu importante anticipatore.

Karel Appel
Una piccola mostra, con una decina di opere, sufficiente tuttavia per introdurci al colorato mondo di Karel Appel, olandese e fondatore nel 1948 del gruppo Co.Br.A (dalla iniziali di Copenaghen, Bruxelles e Amsterdam, le città dalle quali provenivano i principali artisti del gruppo). Nell’ambito del gruppo Co.Br.A, Appel è tra i fautori di una vera e propria rivoluzione artistica, che si prefigura come un ritorno a un primitivismo infantile e un abbandono delle rigidità formali e razionali dell’epoca precedente: ne conseguono opere figurativo-gestuali, realizzate con pennellate di getto e materiche, colori violenti, nelle quali abbondano riferimenti alla cultura, ai miti ancestrali e alle leggende dei paesi nordici. Opere che ci accompagnano direttamente nel mondo interiore dell'artista, che - come lo stesso Appel amava sottolineare – dovrebbe relazionarsi con il mondo esterno con lo stesso spirito di un “bambino interrogante”, libero cioè dalle rigidità e dai dogmi del mondo degli adulti.

51 Steps - Street Art
Nel breve percorso ascendente dei 51 gradini che separano le sale espositive dagli uffici di Artrust, torna protagonista la Street Art con una selezione rinnovata di opere che ripercorrono le tappe di questo movimento, dagli esordi “ribelli” e metropolitani sino alle espressioni più varie, in termini di mezzi, stili e soggetti, dell’arte urbana contemporanea.
In mostra artisti del calibro di Blu, Combo, Crash, Invader, Jean-Michel Basquiat, Jonone, Madame, Nevercrew, Obey, OSGEMEOS, Ozmo, Princesse Ficelle, Raul 33, Robert del Naja, Seen, Serena Maisto, Speedy Graphito, TvBoy.

Le Corbusier
Svizzero, naturalizzato francese, Le Corbusier, pseudonimo di Charles-Édouard Jeanneret-Gris, è una delle figure di riferimento per l’architettura novecentesca. Noto, e allo stesso tempo criticato, per il suo ampio ricorso al cemento armato, Le Corbusier è anche uno dei padri dell’urbanistica contemporanea: contribuisce, infatti, a sovvertire la concezione dello spazio urbano, stravolgendo dettami e convinzioni inadatte a rispondere efficacemente alle profonde trasformazioni della rivoluzione industriale. Oltre che architetto di fama mondiale, tuttavia, Le Corbusier è anche artista, e grande promotore del disegno come mezzo privilegiato di analisi e ricerca. In questa capsule exhibition presso Artrust, è esposta una serie di opere, disegni e progetti, che esplorano la componente artistica e pittorica di questa eclettica figura.

LuogoArtrust
Indirizzo / ViaVia Pedemonte di Sopra 1, Melano
PeriodoDal 19.09.2022 al 16.12.2022
GiorniMa Me Gi Ve
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Mostra "Dimitra Charamandas. Bassa marea"
Museo Castello San Materno, Ascona
18.30

 

Inaugurazione 16.09.2022, ore 18.30 


Le opere di Dimitra Charamandas si situano al confine tra ciò che è visivamente comprensibile e la sua dissoluzione nell'astrazione.

Nata a Soletta, l'artista di origini greche vive e lavora tra Soletta, Atene e Basilea. Il punto di partenza delle sue opere sono spesso le escursioni attraverso paesaggi, all’interno dei quali l’artista esplora la tensione tra una natura apparentemente incontaminata e quella plasmata dalla mano dell'uomo. "Esploro superfici, strutture e forme", dice Dimitra Charamandas, "che stimolano la mia curiosità e spesso mi portano in luoghi che sembrano familiari, ma che allo stesso tempo risultano estranei".

Nei suoi quaderni di schizzi e diari di viaggio, registra le sue impressioni ed esperienze disegnando, dipingendo e scrivendo, ma anche fotografando e filmando.

Sebbene Dimitra Charamandas prenda spunto dai colori del paesaggio, in Oxygen Yellow o Shifts, ad esempio, non riproduce mai un'immagine reale e topograficamente identificabile della natura. Nella sua pittura, infatti, si uniscono molteplici elementi – i suoi ricordi delle esperienze nella natura e le numerose informazioni archiviate – che si fondono in realtà nuove e ambivalenti.

In un Assemblaggio di oggetti trovati e realizzati di propria mano, si possono distinguere forme vegetali e animali, come fossero organismi e relitti trascinati dalle correnti oceaniche o dalle maree, lasciati sulle coste e sulle spiagge durante la bassa marea.

Nelle sue opere più recenti, Alcuni pezzi di cielo, Dimitra Charamandas si allontana dalla pittura su tela di cotone, ricorrendo a nuovi materiali e lavorando in particolare con supporti in argilla. L'artista si ricollega all'affresco romanico-bizantino dell'XI secolo Maiestas Domini nell'ex cappella del Castello San Materno, ma sposta l'attenzione dalla figura umana al cielo frammentato che la circonda. Le fugaci istantanee di fenomeni fisici atmosferici – delle nuvole, dell'acqua e dell'aria – nella pittura di Dimitra Charamandas diventano una metafora sensuale: l’artista, infatti, crea paesaggi "che fanno venire voglia di assaggiare, toccare o essere toccati".

 

LuogoMuseo Castello San Materno
Indirizzo / ViaVia Losone 10, Ascona
PeriodoDal 16.09.2022 al 18.12.2022
GiorniGi Ve Sa Do
Prezzo7 CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
PrevenditaAcquista biglietti su SOB
Dimitra Charamandas - bassa marea
Museo Castello San Materno, Ascona
18.30

Inaugurazione della mostra di Dimitra Charamandas - bassa Marea al Castello San Materno.

La mostra si potrà visitare fino a domenica 18 dicembre 2022.

Per informazioni: +41 (0)91 759 81 40 - museo@ascona.ch

LuogoMuseo Castello San Materno
Indirizzo / ViaVia Losone 10, Ascona
PeriodoDal 16.09.2022 al 18.12.2022
GiorniTutti i giorni
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
10 Film Festival @ PalaCinema Locarno
PalaCinema Locarno, Locarno
20.00

Dal 15 settembre 2022 al 1 giugno 2023, a cadenza mensile, il PalaCinema di Locarno apre le sue porte ai grandi festival cinematografici svizzeri, invitando a Locarno dieci direttrici e direttori a presentare la propria manifestazione e un film che la rappresenta.

Il PalaCinema ospiterà quindi: Locarno Film Festival (Giona Nazzaro), Kurzfilmtage Winterthur (John Canciani) Zurich Film Festival (Christian Jungen), Castellinaria – Festival del cinema giovane (Giancarlo Zappoli), Fantoche International Animation Film Festival (Ivana Kvesić), Festival International de Films de Fribourg (Thierry Jobin), Giornate di Soletta (Niccolò Castelli), Neuchâtel International Fantastic Film Festival (Pierre-Yves Walder), Geneva International Film Festival (Anaïs Emery), Visions du Réel (Emilie Bujès). 

Dalle varie declinazioni del fantastico a quelle del cinema documentario, dai film d’animazione a quelli destinati al pubblico più giovane, passando uno sguardo d’insieme sul cinema, è un viaggio all’insegna della cinefilia e della diversità dell’offerta cinematografica dei festival, spesso al di fuori del circuito tradizionale. 

L’entrata alle proiezioni, precedute da una conversazione con le direttrici e i direttori dei festival, saranno proposte a un prezzo ridotto di 10 CHF. È possibile acquistare l'abbonamento generale della rassegna, che permette di accedere a tutte le proiezioni, al prezzo di 70 CHF. L'abbonamento generale può essere richiesto da subito inviando un’email a info@palacinemalocarno.ch

LuogoPalaCinema Locarno
Indirizzo / ViaLocarno
PeriodoDal 15.09.2022 al 01.06.2023
GiorniGi
Prezzo70 CHF
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Marie Matusz, 'Fall'
Istituto Svizzero, Milano
11.00

Nella sua mostra personale 'Fall', Marie Matusz presenta nuovi lavori che si articolano liberamente attorno alla serie di poesie 'Mirlitonnades' di Samuel Beckett – rime talvolta quasi laconiche, talvolta ironiche, talvolta malinconiche che il poeta scrisse su pagine di calendario, margini di orari o tovaglioli nel 1977. L’artista non è interessata solo al potenziale di queste rapide rime, ma anche ai momenti di oscuramento o di straniamento che si nascondono dietro il ‘mirliton’: in francese, il termine indica rime semplici e banali, ma allo stesso tempo si riferisce anche a una tromba, uno strumento che aliena la voce umana su un foglio teso. Con 'Fall', l’artista concepisce un’installazione di dimensioni pari a una stanza che riprende gli aspetti del ritmo, della ripetizione e della composizione, ma anche della distorsione o, come dice Marie Matusz, della ‘maschera visiva’: come spettatrice, mi trovo in un labirinto aperto di plexiglas semitrasparente, in cui vengo rispecchiata tanto quanto gli oggetti e le sculture presentate.

A cura di Gioia Dal Molin.
Il lavoro di Marie Matusz è sostenuto dalla Ernst und Olga Gubler-Hablützel Stiftung.

Opening: 15.09.2022 H18:00-20:00.

LuogoIstituto Svizzero
Indirizzo / Viavia del Vecchio Politecnico 3, Milano
PeriodoDal 15.09.2022 al 19.11.2022
GiorniMe Gi Ve
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
La pratica del Tai-Chi nella malattia di Parkinson
Lugano, Lugano
09.00

Corso organizzato dal Settore Corsi di Croce Rossa Svizzera in collaborazione con Parkinson Svizzera.


Il Tai-Chi è una pratica orientale utilizzata da migliaia di anni. È nata come arte marziale, ma si è distinta come tecnica terapeutica per il miglioramento della salute. I movimenti lenti e misurati, la “visualizzazione” e la respirazione profonda ad essi associata, rendono il Tai-Chi un esercizio completo sia dal punto di vista fisico che mentale. Durante la pratica del Tai-Chi si impiegano muscoli intercostali e paravertebrali nel movimento, il diaframma nella respirazione, gli apparati tendinei e la potenza delle ossa. Il Tai-Chi dunque può migliorare il fisico rendendolo più flessibile ed elastico, ma anche più resistente ed equilibrato.
Contestualmente infatti, durante le sequenze di esercizi, si lavora sull’attenzione, sul controllo motorio e sull’uso delle informazioni provenienti dal corpo in modo da migliorare la rappresentazione corporea e la consapevolezza del movimento, con effetti positivi sulla postura e sull’equilibrio.

Destinatari: corso studiato per persone con Parkinson ma può essere seguito da tutta la popolazione.

Link per informazioni e iscrizioni.

LuogoLugano
Indirizzo / Viavia Campagna 9, Lugano
PeriodoDal 14.09.2022 al 16.11.2022
GiorniMe Gi Ve
Prezzo150 CHF
Sito webVai al sito
ECSA annuncia i vincitori di Back to human contact
Sede Gruppo ECSA, Balerna
10.00

NSN997, Edoardo Ettorre e Capo.Bianco sono i tre vincitori selezionati dalla giuria all’interno di una rosa di oltre sessanta candidature giunte da tutto il mondo. A partire dal 5 settembre, a turno, saranno all’opera sui muri esterni che delimitano la sede del Gruppo a Balerna.

Il Gruppo ECSA – attivo nella fornitura di prodotti petroliferi, materie prime chimiche e articoli per tutte le esigenze industriali (lubrificanti, dispositivi di sicurezza sul lavoro, materiali vernicianti, ecc) – in collaborazione con la galleria d’arte Artrust, è lieto di annunciare i vincitori del bando di concorso “Back to human contact” per la realizzazione di tre murales presso la propria sede in Via Luigi Favre a Balerna: si tratta degli street artist NSN997, Edoardo Ettorre e Capo.Bianco.

La giuria - composta dai Nevercrew, Christian Rebecchi e Pablo Togni, Patrizia Cattaneo Moresi, Direttrice di Artrust SA, Enrico Centonze, Direttore Artistico Grimmuseum di Berlino, Luca Zingone, CMO di ECSA Group e Nicholas Felappi, Capo Dicastero Cultura Comune di Balerna – ha selezionato i tre progetti vincitori tra gli oltre sessanta giunti da artisti di tutto il mondo.

«Siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla quantità, ma ancora di più dalla qualità, dei tanti progetti ricevuti - afferma Luca Zingone CMO di ECSA Group – La selezione non è stata facile e a malincuore abbiamo dovuto scartare numerosi progetti molto validi. I vincitori sono stati coloro che per qualità del portfolio e declinazione del tema del bando, hanno risposto meglio alle aspettative della giuria. A loro vanno i nostri complimenti, ma un ringraziamento doveroso va a tutti coloro che hanno inviato le loro candidature e che hanno partecipato con entusiasmo al nostro bando.»

«Sorprende sempre come la risposta a questo tipo di bandi superi non solo i confini nazionali, ma anche quelli continentali – afferma Patrizia Cattaneo Moresi, Direttrice di Artrust SA – Abbiamo ricevuto candidature da Messico, Brasile, Perù, Sudafrica, Giordania, Stati Uniti, Giappone, solo per citare alcuni dei Paesi più distanti da noi. Questo è indicativo di quanto sia ampia l’offerta artistica nell’ambito della Street Art. Per cui, ben vengano iniziative come quella di ECSA Group, che possano offrire muri, spazi e possibilità di esprimere la propria creatività ad artisti di tutto il mondo.»

I tre artisti selezionati saranno al lavoro nel mese di settembre secondo il seguente calendario: NSN997 5 - 9 settembre, Capo.Bianco, 14 - 20 settembre; Edoardo Ettorre, 27 settembre - 3 ottobre.

I VINCITORI

1° classificato: NSN997 (Italia/Spagna)

Realizzazione opera: 5-9 settembre

NSN997 è il nome della crew nata in provincia di Napoli nel 1997 composta da tre ragazzi con la passione per la cultura hip-hop. Dopo gli studi in illustrazione, grafica e web design le loro strade si separano, per poi ricongiungersi a Madrid a partire dal 2014, quando iniziano un nuovo percorso artistico comune che nel 2017 sfocia nello sviluppo del loro “Positive Pattern”: un pattern figurativo che rappresenta un’idea di società positiva e coesa.

2° classificato: Edoardo Ettorre (Italia)

Realizzazione opera: 27 settembre – 3 ottobre

Edoardo Ettorre nasce a L'Aquila nel 1994. Frequenta l'Accademia di Belle Arti della sua città e poi si trasferisce per qualche anno a Valencia dove frequenta la UPV (Universitat Politecnica de Valencia). Attualmente si dedica a una ricerca prevalentemente pittorica, passando da piccoli dipinti a grandi murales. La sua poetica si concentra sulla relazione tra individuo e società.

3° classificato: Capo.Bianco (Italia)

Realizzazione opera: 14 – 20 settembre

Nata a Roma nel 1992, basa la sua ricerca artistica sulle diverse fonti di ispirazione che hanno caratterizzato la sua educazione e formazione: dalle maschere tribali all’arte povera, dall’architettura alla passione per il graphic design, fino all’entusiasmo per lo stile Bauhaus.

Per maggiori informazioni: street-art-ecsa.ch

LuogoSede Gruppo ECSA
Indirizzo / ViaVia Luigi Favre, 16, Balerna
PeriodoDal 05.09.2022 al 03.10.2022
GiorniTutti i giorni
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Incisioni recenti di Calisto Gritti
Biblioteca Salita dei Frati, Lugano
18.00

L’artista bergamasco Calisto Gritti (*1937) è protagonista della seconda esposizione
annuale organizzata nel 2022 dall’Associazione Amici dell’Atelier Calcografico di
Novazzano nel Porticato della Biblioteca Salita dei Frati a Lugano. Autorevole esponente
dell’arte incisoria italiana, attivo anche come pittore e scultore, Gritti è figura ben nota nel
Canton Ticino, dove tra l’altro ha insegnato per diversi anni. La mostra comprende una
ventina di lavori eseguiti tra il 2005 e il 2019 con le tecniche dell’acquatinta, della
puntasecca, del bulino, della maniera nera e del carborundum.

LuogoBiblioteca Salita dei Frati
Indirizzo / ViaSalita dei Frati 4 A, Lugano
PeriodoDal 03.09.2022 al 08.10.2022
GiorniMa Me Gi Ve Sa
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Flag Show di Lorenzo Petrantoni
Rovio nucleo + CasaGalleria.ART, Rovio
17.30

Il nucleo storico di Rovio Val Mara si tinge di colori, arte e storia con simboli ottocenteschi e grafiche in dialetto ticinese. L’installazione artistica dell’illustratore Lorenzo Petrantoni, diventa l’epicentro di una mostra a cielo aperto per le vie del paese dove sventolano bandiere colorate di varie dimensioni portando il paese in un clima di festa. La mostra prosegue negli spazi della CasaGalleria.ART in via Trivelli 11 con una retrospettiva che mette in mostra stampe e oggetti di design realizzati con le illustrazioni più importanti di Petrantoni per conto di aziende come Swatch, Migros, Nespresso, Coca-Cola, New York Times, Newsweek, The Washington Post, che hanno segnato la sua carriera lavorativa a livello mondiale. Le opere di Petrantoni sono realizzate attraverso la tecnica del collage con immagini scoperte attraverso lo studio di antichi libri di testo e dizionari. Le grafiche contengono soggetti e oggetti di epoche passate i cui tratti sono fortemente identitari e si propongono di ridare vita a detti, immagini, eventi e personaggi che altrimenti verrebbero dimenticati. 

L’ inaugurazione della mostra è prevista il 3 settembre nel nucleo di Rovio dalle ore 17.30 alla presenza delle autorità del Municipio di Val Mara e dell'artista. La doppia mostra, a cielo aperto per le vie del paese e presso CasaGalleria.ART prosegue fino al 6 novembre 2022. CasaGalleria è aperta al pubblico tutti i sabati e le domeniche dalle 10.00 alle 19.00.

Programma inaugurazione:
ore 17.30 ritrovo in Piazza Fontana Rovio
dalle 17.30 alle 18.15 visita del nucleo insieme all’artista
18.30 discorsi ufficiali
19.00 aperitivo offerto presso CasaGalleria.ART via Trivelli, 11 Rovio

Prenotazioni CasaGalleria.ART: hello@casagalleria.art

LuogoRovio nucleo + CasaGalleria.ART
Indirizzo / Viada Piazza Fontana a via Trivelli 11, Rovio
PeriodoDal 03.09.2022 al 06.11.2022
GiorniLu Ma Me Gi Ve Sa
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Vanna Alberti
Galleria Amici dell'Arte, Brissago
15.00

Dal 20 agosto al 1 ottobre 2022 alla Galleria Amici dell’Arte di Brissago espone Vanna Alberti-Losa.
Inaugurazione il 20 agosto 2022 alle 17.00 presenta Dario Bianchi.
Le opere pittoriche di Vanna Alberti-Losa si basano essenzialmente su due filoni: i “Fiori “, tema della sua prima mostra a Locarno e i personaggi. Nel 2018 pubblica un catalogo con riprodotti i suoi lavori di pittura e scultura. Da quel momento la sua ricerca si volge verso una maggiore attenzione verso la purezza dell’espressione pittorica.
Alla mostra di Brissago saranno esposte pitture, assemblaggi e sculture.

LuogoGalleria Amici dell'Arte
Indirizzo / ViaVia Leoncavallo 15, Brissago
PeriodoDal 20.08.2022 al 01.10.2022
GiorniMa Me Gi Ve Sa
Sito webVai al sito
Libri al Sole - letture nel cuore della città
Piazza del Sole, Bellinzona
00.00

È pienamente operativo in Piazza del Sole a Bellinzona lo chalet mobile di Ondemedia, una nuova postazione di animazione socioculturale che offre letture di seconda mano ai passanti di ogni età e genere con prezzi sostenibili a partire da un franco.

Come molti lettori ricorderanno il progetto "Libri al Sole" è nato nel 2014 e si è sviluppato negli anni successivi attorno ad un container marittimo posato su Piazza Rinaldo Simen coinvolgendo nella sua gestione numerose decine di persone disoccupate al beneficio di programmi occupazionali erogati dal Canton Ticino.

Questa nuova formula, più soft ma non priva di interesse, si avvale dell'apporto dei volontari e delle volontarie dell'associazione coordinati da una responsabile qualificata e inserita in un programma di pubblica utilità sostenuto dall'Ufficio del sostegno sociale e dell'inserimento (USSI). Gli orari d’apertura variano a discrezione in base alle condizioni meteo.

Per rimanere aggiornati sulle proposte in programma si invita la spettabile utenza a seguirne gli sviluppi sul sito www.ondemedia.com o sulle principali piattaforme sociali quali Facebook, Instagram e Twitter digitando gli hashtag #ondemedia o #bellilibri.

LuogoPiazza del Sole
Indirizzo / ViaPiazza del Sole, Bellinzona
PeriodoDal 08.08.2022 al 30.11.2022
GiorniTutti i giorni
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Youtube Vai al link di YouTube
HCB Ticino Rockets - Abbonamento 2022/2023
Raiffeisen BiascArena, Biasca
20.00

 

 

LuogoRaiffeisen BiascArena
Indirizzo / ViaBiasca
PeriodoDal 28.07.2022 al 15.12.2022
GiorniTutti i giorni
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
Corsi gratuiti per il benessere personale
Casa Andreina, Lugano
10.00

Sono questi i corsi gratuiti in partenza presso Casa Andreina, aperti a tutti e in particolare alle persone in età AVS, e con i quali il nostro centro diurno vuole offrire strumenti e tecniche di sviluppo e benessere personale.

 

Questo mercoledì è in generale il termine ultimo per iscriversi.

 

Tecniche di respiro - Conoscere il corpo tramite il respiro

Le iscrizioni chiudono questo mercoledì

Al gruppo verranno insegnate varie tecniche per il benessere personale. In particolare, la tecnica di respirazione consapevole definita rebirthing (letteralmente “rinascita”) e alcuni degli strumenti della Bioenergetica ideata da Alexander Lowen.

Grazie a queste tecniche i partecipanti possono imparare a:

• scaricare aggressività represse, stress nelle sue varie forme, pressione eccessiva

• rilasciare tensioni fisiche, ripulire la mente da pensieri negativi e dalle immagini limitanti che provengono dal passato

Date: lunedì 18 luglio, 25 luglio, 8 agosto, 22 agosto, 29 agosto, 19 settembre, 26 settembre

Orari: 14:00 – 15:45

Docente: Ciro Barberio

Costi: grazie al fondo cantonale per le attività di promozione della salute, quest’attività è gratuita. Nonostante la gratuità, si richiede continuità nella frequenza.

 

Meditazione

Le iscrizioni chiudono questo mercoledì

Meditare significa capacità di portare l’attenzione in modo intenzionale, aperto e non giudicante al momento presente. È una qualità di attenzione che si sviluppa attraverso la pratica ereditata dalle discipline orientali, ma svincolata da specifici significati filosofico-religiosi. Potrete imparare un metodo pratico e sistematico per gestire stress, disagi e per rispondere più efficacemente alle sfide e ai problemi della vita di ogni giorno. Riuscirete a prestare attenzione alle vostre esperienze interne nel qui e ora. Molti studi scientifici dimostrano che la pratica della meditazione, nello specifico di questo percorso la mindfulness, ha effetti sulla rigenerazione delle cellule neuronali e sull’attivazione di alcune aree del cervello particolarmente importanti per la salute mentale e fisica.

Date: mercoledì 20 e 27 luglio – 3, 10, 17, 24 e 31 agosto – 7 settembre

Orari: 14:15 – 15:15

Docenti: Mariapia Borgnini e Federica Dubbini

Occorrente: vestirsi comodamente (tappetini disponibili in sede)

Costi: grazie al fondo cantonale per le attività di promozione della salute, quest’attività è gratuita. Nonostante la gratuità, si richiede continuità nella frequenza.

 

Relax e postura corretta con il metodo Franklin

Ancora 3 posti a disposizione.

Trovare l’armonia e l’equilibrio nel portamento, attraverso diversi visualizzazioni e movimenti dolci e fluidi.

Il Metodo-Franklin aiuta lo sviluppo della percezione fisica, migliorando la mobilità e la qualità del movimento.

Inoltre, amplia la capacità d’immaginazione, che consente di entrare in sintonia con il proprio corpo.

Date: giovedì 11 agosto, 25 agosto, 1° settembre, 22 settembre, 29 settembre

Orari: 10:00 – 11:00

Docente: Thérèse Cadisch

Occorrente: vestirsi comodamente (tappetini disponibili in sede)

Costi: grazie al fondo cantonale per le attività di promozione della salute, quest’attività è gratuita. Nonostante la gratuità, si richiede continuità nella frequenza.

 

Yoga nella natura

Le iscrizioni chiudono al raggiungimento di 12 partecipanti.

Itinerari semplici e diversi ma con lo stesso scopo: incontrare la natura e se stessi in un’esperienza in piccolo gruppo guidati da una professionista del rilassamento e dello yoga. Possibilità di avere il Pic nic preparato dalla cucina di Casa Andreina. Zainetto e acqua portati dai partecipanti. Mezza giornata, indicativamente dalle 10:00 alle 14:00. In caso di maltempo, si svolgerà un’attività (legata allo yoga e alla meditazione) all’interno di Casa Andreina, con pranzo in compagnia.

• giovedì 21 luglio, giovedì 4 agosto, martedì 13 e 20 settembre: Suoni e frequenze terapeutiche – yoga e meditazione con bagno di campane di cristallo Nota bene: martedì 28 giugno alle ore 14:00 si terrà la prima dimostrazione di yoga e meditazione con bagno di campane di cristallo a Casa Andreina.

• giovedì 18 agosto: Movimento Energetico e Yoga nel Bosco in Capriasca

• giovedì 1° settembre: Casóro, alla scoperta tattile della mostra di sculture di gARTen, pratica di yoga all’aperto, seguito da picnic nel parco

• giovedì 15 settembre: sentiero Hermann Hesse, Montagnola, Origlio

Docenti: Ute Panella / Vladimiro Zanoli

Da portare con sé: zainetto, abbigliamento comodo, scarpe da trekking o scarpe sportive, coperta leggera o telo, acqua, protezione solare, cappello. Non serve il tappetino Yoga.

Costi: grazie al fondo cantonale per le attività di promozione della salute, quest’attività e l’eventuale pic nic sono gratuiti.

È possibile partecipare a più date, segnalandolo subito.

LuogoCasa Andreina
Indirizzo / ViaVia Ricordone 3, Lugano
PeriodoDal 18.07.2022 al 30.09.2022
GiorniTutti i giorni
EtàSoci AVS e simpatizzanti
Sito webVai al sito
Ascona Music Festival 2022
Chiesa del Collegio Papio, Ascona
20.30

13° Ascona Music Festival: 8 luglio – 2 ottobre 2022
 
ISPIRAZIONE E MUSICA

L’Ascona Music Festival ritorna con appuntamenti che faranno risuonare in noi l’importanza e la necessità dell’Ispirazione.
 
Dedicato a questa essenziale facoltà umana, esplorata in questo caso con compositori che hanno saputo lasciare opere che accompagnano e sostengono la nostra ricerca dell’Ispirazione, il Festival propone 6 eventi a partire dall’8 luglio al 2 ottobre 2022 che si svolgeranno presso il Collegio Papio, la Chiesa Evangelica e la Sala Balint della Fondazione Monte Verità.
Il lago, con la sua magnificenza, contribuisce con uno scenario tra i più adatti alla fruizione di eventi speciali.    
 
Il Festival nato dalla creatività del fondatore e direttore artistico Daniel Levy, negli anni, ha saputo creare un clima professionale che unisce grandi artisti con giovani promesse, ed oltre ai concerti, annuncia anche una Master Class di pianoforte eseguita dallo stesso Maestro Levy.

La Master Class inaugura la ‘Scuola di Musica Vincenzo Scaramuzza’, uno speciale dipartimento dell’Accademia Internazionale di Eufonia, promotrice del Festival. La Master Class si rivolge a musicisti, studenti di pianoforte e giovani pianisti. Daniel Levy è uno dei più rappresentativi e quotati allievi del Maestro Scaramuzza e al sapere della Scuola pianistica, unisce la propria esperienza dei principi dell’Eufonia e dell’Ascolto per aiutare i musicisti a raffinare e canalizzare l’energia ispiratrice quale respiro della Musica e atto trasformatore della vita.

In un clima di importanti trasmissioni non manca un evento per tutti alla Sala Balint, nell’incantevole scenario del Monte Verità: il Concerto Dialogo di Levy sull‘Ispirazione musicale con opere di Bach, Schubert, Schumann e Brahms. Una serata all’insegna dei contenuti esclusivi, più che rari, proposti dal Maestro Levy che espone il tema spiegando a voce e suonando il piano.   

Per chi voglia poi entrare nell’aura musicale dei concerti più tradizionali, la magia del Festival 2022 offre un concerto speciale del Duo Stella e Silvia Cattaneo, con opere di Haydn, Schumann e la celebrazione del bicentenario della nascita dell’ispirato compositore Cesar Franck, con la meravigliosa Sonata per violino.  

Un appassionante recital di pianoforte del Maestro Daniel Levy, dedicato ai magistrali Notturni di Fryderyk Chopin. La connessione Chopin/Levy nei Notturni è decisamente imperdibile!

Completa la panoramica dei concerti il recital ‘Lo Spazio del Suono’ del pluripremiato violoncellista Stephan Rieckhoff, con musiche di Michael Proksch, Bach e Reger.

Spicca inoltre nell’intera struttura del Festival un evento per chi ama anche lo schermo: all’Aula Magna del Collegio Papio: Docufilm e Recital Beethoven.
Il docufilm ‘Respirando con la Musica – La storia di Vincenzo Scaramuzza’ a cura di Maria Pia Cerulo; seguito dal video del Piano Recital di Daniel Levy con Bagatelle e alcuni Adagio delle Sonate per pianoforte di BEETHOVEN.

Un Festival da seguire in ognuna delle sue raffinate produzioni!
 
 
Programma completo dell'Ascona Music Festival 2022: clicca quì

 

LuogoChiesa del Collegio Papio
Indirizzo / ViaVia delle Cappelle 1, Ascona
PeriodoDal 08.07.2022 al 02.10.2022
GiorniTutti i giorni
Info+41763346900
Prezzo56.50 CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Youtube Vai al link di YouTube
PrevenditaAcquista biglietti su Ticketcorner
Goethe sul Gottardo
Passo del Gottardo, Airolo
00.00

Goethe sul Gottardo- Le tappe salienti dei suoi viaggi attraverso la Svizzera

Prima nazionale al Sasso San Gottardo: al Museo Sasso San Gottardo, nel settore "esposizioni" è presentata una mostra permanente dedicata ai viaggi di Goethe al Gottardo.

Goethe visitò tre volte il Passo del Gottardo, contribuendo così in modo significativo alla formazione del "mito del Gottardo". Non solo trovò ispirazione per la scrittura delle sue opere letterarie, ma intraprese anche importanti studi geologici. Ancora oggi, nella sua collezione ci sono oltre cento campioni di minerali e rocce provenienti dal Gottardo! La mostra è incentrata sui resoconti dei suoi tre viaggi fino all'Ospizio San Gottardo. Inoltre, presenta in dettaglio come il più famoso visitatore del Gottardo di tutti i tempi ha viaggiato e come si è informato e abbia ricercato materiale sulla leggenda di Guglielmo Tell.

LuogoPasso del Gottardo
Indirizzo / ViaAirolo
PeriodoDal 04.07.2022 al 16.10.2022
GiorniLu Me Gi Ve Sa Do
Prezzo20 CHF
Sito webVai al sito
PrevenditaAcquista biglietti
Apertura doposcuola inclusivo
Mendrisio, Mendrisio
10.00

Apertura doposcuola inclusivo aperto a tutti, anche per chi presenta DSA,ADHD,APC,Disturbi del linguaggio e autismo. Il doposcuola è aperto a bambini e ragazzi dai 5 ai 14 anni.  A livello trasversale, vuole sviluppare maggiormente autonomia, autostima, motivazione all'apprendimento e competenze disciplinari oltre a promuovere obiettivi specifici per migliorare le diverse neurodiversità. Il doposcuola sarà a Mendrisio, Lugano e Bellinzona. Per chi abitasse lontano è possibile un pacchetto flessibile o un potenziamento online molto efficace. Se vuoi, Puoi! Il doposcuola è condotto da Giovanna Bagutti, tutor dell'apprendimento in DSA, ADHD, docente SE con master in autismo, esperienza approfondita nel seguire e supportare bambini di scuola elementare e medie. Per maggiori informazioni: g.baguttigmail.com

LuogoMendrisio
Indirizzo / ViaMendrisio
PeriodoDal 30.06.2022 al 30.06.2023
GiorniTutti i giorni
EtàPer tutti
Facebook Vai al link di facebook
Philip Rolla - where I came from
Rolla.info, Bruzella
14

where I came from, ventesima esposizione organizzata dalla Fondazione Rolla è un omaggio al suo fondatore. Una mostra particolare nata da una lunga riflessione su se stesso e sul proprio passato fatta proprio da Philip Rolla. Questi anni, segnati dalla malattia e dall’isolamento, hanno portato Philip a passare in rassegna quelle carte chiuse nei cassetti che tutti noi accumuliamo durante la nostra vita. Tra tanti ricordi e sorprese ha trovato dei negativi risalenti al 1972. Scatti della sua California, dei luoghi dove ha trascorso l'infanzia e a cui sono legati tanti ricordi. Luoghi che già nel 1972 erano mutati, per lo più logorati dal tempo e dall’incuria, ma che racchiudono, per lui, un’immutata dignità da ricordare...

Philip Rolla questa volta non mostra una parte della propria collezione ma una parte della propria vita.

Philip Michael Rolla è nato nel 1938 a Madrone, in California, una piccola cittadina agricola della Santa Clara Valley. Dopo la laurea alla Santa Clara University in ingegneria ed economia, ha capito che il suo destino non era quello di lavorare per una grande azienda americana e ha deciso di partire per l’Europa.
Nell’autunno del 1962 si è recato a Torino e ha lavorato come apprendista presso la casa automobilistica di Frank Reisner fino al 1965. L’anno dopo si è trasferito nel Canton Ticino, collocazione ideale per la vicinanza a tre grandi laghi e la vicinanza al costruttore di barche comasco Angelo Molinari, la cui amicizia e i cui insegnamenti sono stati fondamentali. Questo ha reso Il Ticino il luogo perfetto per sviluppare ulte- riormente il suo interesse per la propulsione marina ed è lì che ha fondato la Rolla Propellers.
In Ticino ha stretto amicizia con architetti e artisti - tra cui Dolf Schnebli, Pierino Selmoni, Flavio Paolucci e molti altri - grazie ai quali ha ampliato la sua conoscenza dell’arte contemporanea internazionale. Insieme alla moglie Rosel- la, a metà degli anni ‘90 comincia a collezionare inizialmen- te arte minimalista, e poi fotografia. Nel 2008 i coniugi Rolla hanno raggiunto un accordo con il comune di Bruzella, dove risiedono, per l’utilizzo dell’ex asilo come museo privato dedicato alla fotografia.

Entrata libera
ogni seconda domenica del mese
dalle ore 14 alle 18
e sempre su appuntamento

Contatti:
contact@rolla.info
+41 77 4740549

LuogoRolla.info
Indirizzo / ViaBruzella
PeriodoDal 21.05.2022 al 30.10.2022
GiorniTutti i giorni
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Riapertura al pubblico
Sala Eventi Maria Antonietta, Lugano
20.30

Un piccolo gioiello acustico nel cuore di Lugano, dotato di un pianoforte imperiale!

Pochi la conoscono e la associano agli eventi legati al pianista Mario Patuzzi, alla figlia Maristella, nota violinista, o ai celebri saggi in maschera degli allievi della classe di pianoforte di Maria Antonietta Facchin, nota a tutti come Marian Patuzzi.

Con il passaggio di proprietà dell’immobile al figlio Michele e a sua moglie Paola, la Sala Eventi verrà aperta, oseremmo dire spalancata, al pubblico. Ogni giorno, dal lunedì al venerdì, si terrà infatti un evento di carattere musicale o culturale alle 18:30.

Il lunedì sarà a disposizione degli strumenti a corde (da quelli ad arco a quelli a pizzico), il martedì sarà dedicato al pianoforte, il mercoledì agli strumenti a fiato, il giovedì lo spazio sarà offerto per conferenze e dibattiti di carattere culturale, il venerdì sarà la volta degli ensemble (musica cameristica).

Nel fine settimana la sala sarà impiegata per registrazioni audio o prove di coro / orchestra. Se la sala dispone di 50 comodi posti a sedere per il pubblico, è anche vero che è omologata per contenere orchestre fino a 100 persone!

Vi aspettiamo quindi numerosi e vi invitiamo a visitare il sito www.salaeventimariaantonietta.com e a prendere contatto con Michele Patuzzi, responsabile della sala, sia per prenotare i posti a sedere per assistere agli eventi, sia per proporre un concerto o una conferenza.

Breve presentazione della sala

La sala eventi Maria Antonietta si trova a Molino Nuovo in via Monte Brè 1, entrata da via Simen. La zona è ben servita dai mezzi pubblici e vicina all’Università della Svizzera italiana. La sala occupa gran parte del piano terra di una casa d’epoca eretta nel 1910 e completamente restaurata nel 2021.

Fino agli anni Novanta, lo spazio ospitava una panetteria, con laboratorio, ufficio e negozio. Nel 1991 il pianista Mario Patuzzi l'ha trasformata in una sala di musica: il negozio è diventato l’ingresso, dotato di due bagni e guardaroba; il laboratorio è stato trasformato in una sala di musica rivestita in legno con palco rialzato; l’ufficio è divenuto l’attuale camerino artisti, che ospita a sua volta un pianoforte digitale.

Da trent’anni la sala è quindi in grado di ospitare eventi pubblici che ruotano intorno al mondo della musica cameristica, delle conferenze culturali e delle presentazioni artistiche in un ambiente elegante e raffinato. La sala ospita un pianoforte a coda Bösendorfer Grand Model Imperiale e un pianoforte verticale Sanzin. I 50 posti a sedere conferiscono agli spettatori un’atmosfera intima e privilegiata. Nel corso degli anni si è rivelata indicata per realizzare incisioni discografiche grazie alla sua insonorizzazione e alla sua acustica ottimale.

La sala è dedicata alla memoria di Maria Antonietta Facchin, scomparsa nel 2016 e da tutti conosciuta come Marian Patuzzi.

LuogoSala Eventi Maria Antonietta
Indirizzo / ViaLugano
PeriodoDal 19.05.2022 al 19.05.2024
GiorniGi
Sito webVai al sito
Iscrizioni scuola di musica Incantando
Lugano, Lugano
10.00

Sono aperte le iscrizioni della Scuola di Musica Incantando per l'anno scolastico 2022/2023!                                                     Una scuola all'avanguardia che propone corsi di canto, tastiera e beatbox. Dai 7 anni!                                          Didattica personalizzata e flessibile in base alla personalità di ogni allievo.                                                                 Vi aspettiamo a Lugano e Mendrisio.                                                                                                                   Per iscrizioni: incantand@gmail.com

LuogoLugano
Indirizzo / ViaLugano
PeriodoDal 18.05.2022 al 18.07.2023
GiorniMa Me Gi
Etàdai 6 anni
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Doposcuola inclusivo: potenziamento scolastico
Mendrisio, Mendrisio
12.00

SONO APERTE LE ISCRIZIONI 2022/23!

Il doposcuola è aperto a tutti, dai 6 ai 14 anni, anche per chi presenta caratteristiche di DSA,ADHD, APC, Plusdotazione, disturbi del linguaggio e autismo.

Gli obiettivi primari sono sviluppare maggiormente autonomia, autostima, competenze disciplinari e motivazione all'apprendimento.

Il doposcuola può essere svolto a gruppi, a coppie e singolo, anche in modalità online.

Il doposcuola si terrà nel Mendrisiotto, nel Luganese e nel Bellinzonese.

Per maggiori informazioni: g.bagutti@gmail.com

LuogoMendrisio
Indirizzo / ViaMendrisio
PeriodoDal 21.04.2022 al 21.08.2023
GiorniLu Ma Me Gi Ve Sa
Etàdai 6 anni
Facebook Vai al link di facebook
"Sono nato in una nuvola" Jean Arp
Fondazione Marguerite Arp, Locarno
14.00

Esposizione "Sono nato in una nuvola" Jean Arp. Con opere di Jean Arp, Sophie Taeuber-Arp, Alexander Calder, Marcel Jean, Frederick Kiesler, Hans Richter.

LuogoFondazione Marguerite Arp
Indirizzo / Viavia alle Vigne 46, Locarno
PeriodoDal 17.04.2022 al 30.10.2022
GiorniTutti i giorni
Prezzo CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Le molte facce del contagio
Castelgrande, Bellinzona
10.00

Un semplice virus ha messo in luce il difficile equilibrio tra isolamento forzato per evitare il contagio e l'umano desiderio di contaminarsi di idee, cultura e relazioni. Lungo il percorso dell'esposizione "Le molte facce del contagio" scopriremo come tutti noi siamo uno splendido miscuglio di esseri razionali che si affidano alla medicina moderna e allo stesso tempo siamo impregnati di quegli istinti ancestrali alimentati dalle paure delle pandemia. Esploreremo le visioni di un tempo e di oggi, le rappresentazioni sociali delle malattie e le loro conseguenze sulla società con un fil rouge indelebile: lo sviluppo della scienza che ha permesso di compiere passi decisivi nella lotta alle grandi epidemie. Tra giochi, postazioni interattive e testimonianze video, scopriremo le molte facce del contagio.

LuogoCastelgrande
Indirizzo / ViaBellinzona
PeriodoDal 09.04.2022 al 06.11.2022
GiorniTutti i giorni
Prezzo CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Mulino di Bruzella, stagione 2022
Mulino, Bruzella
14.00

Mulino di Bruzella, stagione 2022
30 marzo – 27 ottobre

Mercoledì e giovedì
14:00 – 16:30

Domenica
13:00 – 16.30

 

Il Mulino di Bruzella sarà nuovamente visitabile, con la possibilità di scoprire i segreti della macinazione del mais, ammirare il mulino funzionante e visitare la mostra permanente “Dal Mulino alla cartiera”.

Per soddisfare la curiosità di un sempre crescente numero di visitatori, da quest'anno gli orari domenicali del nostro Mulino saranno prolungati di un'ora.

Il nostro team di appassionati ed entusiasti mugnai (Irene, Silvia, Giuse e Paolo) vi aspetta a braccia aperte!

LuogoMulino
Indirizzo / ViaBruzella
PeriodoDal 30.03.2022 al 27.10.2022
GiorniMe Gi Do
Prezzo3 CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Esposizioni a Casa Cantoni, sede del MEVM
Casa Cantoni, Cabbio
14.00

Casa Cantoni, stagione 2022
29 marzo – 6 novembre
Martedì-Domenica
14:00-17:00

A Casa Cantoni la riapertura è fissata per martedì 29 marzo: saranno di nuovo visibili   la mostra permanente “Il Museo nel territorio” (che invita alla scoperta della valle presentando il plastico e le sezioni Acqua nascosta, Nevèra e Roccolo), il tavolo tattile Touch! - Valle di Muggio, e l'esposizione temporanea “Pezzi di frontiera. Geografie e immaginario del confine” (un viaggio attraverso la complessità e i numerosi volti dei confini, dalle espressioni materiali nel territorio ai riflessi nell’immaginario collettivo).

 

Nuova sezione

“Dalla reinvenzione della frontiera
al confine metaforico”


Nell’ambito dell’esposizione
Pezzi di frontiera. Geografie e immaginario del confine

 

Dopo i lavori di quattro fotografi esposti tra il 2020 ed il 2021 e raccolti nel titolo Il mio confine, verranno presentate le opere di due affermati artisti ticinesi: PAM Paolo Mazzuchelli (1954) e Marco Scorti (1987).

Nella grande tela Fuochi nella pianura, dal formato orizzontale e realizzata con tecniche miste, PAM - che ha vissuto nel Mendrisiotto in diversi periodi della sua vita - fa emergere la memoria dei racconti d’infanzia in cui la presenza del confine fa parte della quotidianità. Il secondo lavoro di PAM - Ciao Medas - realizzato espressamente per Casa Cantoni nei primi mesi del 2022, si inserisce in un insieme di opere portato avanti negli ultimi anni dal titolo Ancora una stagione per riflettere, in cui l’artista ricorda gli amici scomparsi attraverso un impellente bisogno di esprimere con il disegno e la scrittura la condivisione dei pensieri e delle riflessioni sul senso dell’esistenza umana.

Rileggendo diversi momenti chiave e alcuni maestri della storia del genere pittorico del paesaggio, da diversi anni Marco Scorti ha elaborato un proprio stile rimanendo sostanzialmente fedele all’uso di colori e pennelli in senso tradizionale ed in chiave naturalistica e figurativa. Tuttavia questo apparente naturalismo è accompagnato da una costante riflessione sul senso del fare pittura, del dipingere con dei materiali consueti e del costruire degli spazi all’interno di questo procedimento. Spazi e luoghi dall’apparenza reale ma che di fatto diventano immaginari, in un sottile gioco tra verità e fantasia, mìmesis e illusione. Nei sei lavori preparati per Casa Cantoni Scorti reinventa un confine non ben definito tra luoghi selvaggi e paesaggi in cui la presenza umana diventa più palpabile.

Mostra
a cura di Ivano Proserpi

Casa Cantoni, 29 marzo - 6 novembre 2022

LuogoCasa Cantoni
Indirizzo / ViaCabbio
PeriodoDal 29.03.2022 al 06.11.2022
GiorniMa Me Gi Ve Sa Do
Prezzo8 CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Youtube Vai al link di YouTube
Caccia al tesoro #cercalaregione
laRegione, Bellinzona
00.00

Una delle missioni de laRegione è di parlare di luoghi, storie e personaggi del nostro territorio. Un cantone che offre molto, riempie quotidianamente le nostre pagine, ma che spesso non conosciamo per davvero.
E allora eccoci per (ri)trovare insieme 12 luoghi, nei 12 mesi, da scoprire con 12 indizi. Ogni primo del mese su tutti i nostri canali, il quotidiano cartaceo, l’app nera, la nostra newsletter quotidiana e le nostre pagine social di Facebook e Instagram, pubblicheremo un poetico indizio che ti porterà alla ricerca di un luogo ticinese, da immortalare!

Tutte le informazioni su www.laregione.ch/cercalaregione 

30 anni de laRegione
Correva l’anno 1992 quando “l’Eco di Locarno” e “il Dovere” decisero di unire le forze in un unico progetto giornalistico e continuare a narrare con impegno e professionalità la cronaca del nostro cantone. Fu così che a partire dal 14 settembre di quell’anno, laRegione (Ticino) è entrata a far parte della nostra quotidianità.

Per festeggiare insieme quest’importante traguardo, durante tutto l’anno vi proporremo iniziative, progetti e proposte per ridare a voi, le nostre lettrici e i nostri lettori, quello che in questi anni di presenza sul territorio avete dato a noi. Con le vostre storie, le battaglie politiche, le speranze, i dibattiti, i momenti bui e le rinascite. 30 anni insieme che in cui ci avete permesso di raccontarvi.

State con noi in questo viaggio, lungo tutto il 2022, per (ri)scoprire il nostro territorio, dare un nuovo volto all’arte, per nuovi approfondimenti e piacevoli momenti di condivisione. Tanti concorsi, giochi e offerte per divertirci e pensare con fiducia al futuro che ci attende!

LuogolaRegione
Indirizzo / Viavia ghiringelli 9, Bellinzona
PeriodoDal 17.02.2022 al 31.12.2022
GiorniTutti i giorni
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
L'universo di Riccardo Cordero 2021 / 2022
Alpe Foppa, Monte Tamaro, Rivera
08.30

Biennale «Una montagna d’arte», iniziativa della Monte Tamaro SA e della Fondazione Egidio e Mariangela Cattaneo presenta, in collaborazione con Lugano Region:

L’universo di Riccardo Cordero 2021 / 2022

Inoltrarsi nei meandri e nello spirito comunicativo delle creazioni artistiche, sebbene il loro messaggio si presenti allettante, non risulta facile. Paradossalmente, molte volte è il linguaggio silenzioso e misterioso delle opere e della loro indovinata presentazione ciò che realmente seduce tanto i non iniziati come gli specialisti, i curiosi come gli appassionati al fascino dell’arte. E proprio questo accade con Riccardo Cordero grazie alla dozzina di sculture monumentali disseminate con perizia nello splendido anfiteatro del Monte Tamaro.

L’universo di Riccardo Cordero è una mostra che manifesta il desiderio e l’impegno connessi alla ricerca di un’originalità per la scultura, anche monumentale, in una dimensione ambientale.

 

Accessibile secondo gli orari della Telecabina Monte Tamaro:
Aprile - giugno
08:30 - 17:00

Luglio - agosto
08:30 - 18:00

Settembre - novembre
08:30 - 17:00

LuogoAlpe Foppa, Monte Tamaro
Indirizzo / ViaVia Campagnole 6, Rivera
PeriodoDal 01.04.2021 al 06.11.2022
GiorniTutti i giorni
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Nuova esposizione del Museo etnografico della Valle di Muggio
Casa Cantoni , Cabbio
14.00

Esposizione temporanea Pezzi di frontiera. Geografie e immaginario del confine. Il percorso espositivo accompagnerà il visitatore in un viaggio lungo i confini geografici, culturali e immaginari partendo dalle molteplici testimonianze presenti nella Valle di Muggio e ampliando lo sguardo al Mondo.

Le novità nell’allestimento e nell’offerta didattica saranno numerose. Visitabile da martedì a domenica dalle 14.00 alle 17.00. Fino al 2023.

LuogoCasa Cantoni
Indirizzo / ViaCabbio
PeriodoDal 09.06.2020 al 30.10.2022
GiorniMa Me Gi Ve Sa Do
Prezzo8 CHF
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
MODIFICHE EVENTI
Per qualsiasi modifica, eliminazione o annullamento per gli eventi presenti in agenda, scrivere a agenda@tio.ch
News e approfondimenti Ticino
© 2022 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile