liberatv
Cantonali 2023
23.01.23 - 08:520
Aggiornamento: 26.01.23 - 21:34

“Avanti con Ticino&Lavoro”: ecco la lista per il Consiglio di Stato

Il Movimento fondato da Amalia MIrante presenta 90 candidati anche per il Gran Consiglio. L'economista in corsa sia per Governo che per il Parlamento

LUGANO - Avanti e il Movimento Ticino&Lavoro presenteranno oggi alle 13.00 liste complete per il Consiglio di Stato (5 candidati) e per il Gran Consiglio (90 candidati), alle prossime elezioni cantonali del 2 aprile. La co-fondatrice di Avanti Amalia Mirante sarà in corsa sia per il Governo che, per la prima volta, anche per il Parlamento. 

"Per i due movimenti - si legge in una nota - si tratta di un notevole exploit: in un periodo in cui anche i partiti consolidati faticano a trovare candidate e candidati, i due movimenti presentano liste complete".

“A nemmeno due mesi dalla fondazione del nostro movimento, per noi è una grandissima soddisfazione aver trovato tante persone comuni e semplici cittadini disposti a mettersi a disposizione”, commentano Amalia Mirante e Evaristo Roncelli, co-fondatori di Avanti.

“Ringraziamo cittadine e cittadini che purtroppo non hanno potuto trovar posto sulle liste nonostante avessero manifestato la loro disponibilità." aggiunge Giovanni Albertini, fondatore del Movimento Ticio&Lavoro.

Sulla lista del Consiglio di Stato figureranno i seguenti candidati, in ordine alfabetico.

1) Giovanni Albertini, fisioterapista, 36 anni

2) Amalia Mirante, Economista e docente universitaria, 44 anni

3) Paolo Muschietti, Operatore Socio Sanitario, 41 anni

4) Sladjana Pansera, Imprenditrice, 39 anni

5) Evaristo Roncelli, Docente, 33 anni

"Per quanto attiene alla composizione della lista per il Gran Consiglio - si conclude la nota - i movimenti si sono divisi equamente la rappresentanza. L’obbiettivo era proporre una lista rappresentativa di diversi ambiti della società, tanto a livello professionale, quanto a situazione socio-economica. Anche dal punto di vista degli orientamenti ideali, si è ricercata la diversità di percorsi, privilegiando il confronto piuttosto che l’ideologia, fatta salva ovviamente l’adesione al programma politico condiviso della lista".

Potrebbe interessarti anche
Tags
ticino
amalia
amalia mirante
consiglio
lista
stato
movimento
lavoro
candidati
anni
ULTIME NOTIZIE Archivio
News e approfondimenti Ticino
© 2024 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile