liberatv
Trekking
13.08.16 - 16:490
Aggiornamento: 19.06.18 - 15:41

Cronache da sotto la vetta del "Signore del cielo". Dadò: "Siamo a 6'000 metri e lunedì tenteremo la scalata per la cima. Teneteci i pugni che ne abbiamo bisogno"

Il capogruppo PPD dal Khan Tengri: "Saranno giorni freddissimi e durissimi (speriamo non troppo) Ma anche giorni magnifici, per il cuore di un alpinista"

di Fiorenzo Dadò*


Il Khan Tengri, qui sopra e dietro di me nella foto, nella lingua mongola significa il "Signore del cielo"; è un punto di elevazione della Terra magnifico, che ti strega , ti incute timore e rispetto, perché più possente e impegnativo di quanto ci si poteva immaginare dalle foto e dalle descrizioni studiate accuratamente a casa.


Nei giorni scorsi con Andrea siamo saliti ( quasi sempre di notte con la pila sul casco per il pericolo dei crolli di seracchi) fino a circa 6000 metri per acclimatarci e per vedere da vicino l'impegnativa cresta che porta alla vetta. Impressionante!


Per rendere l'idea è come essere sotto il Cervino, ma 2500 metri più in alto. Ora siamo pronti e lunedì se tutto va bene con la meteo partiremo per 4 giorni molto impegnativi, verso questa scintillante e magnifica vetta che guizza verso il cielo.

 
Saranno giorni freddissimi e durissimi ( speriamo non troppo). Ma anche giorni magnifici, per il cuore di un alpinista.

 
Gioia, tenacia, fatica ... che dedico a tutti quei bambini ai quali è stata tolta la luce.


A presto e ...teneteci i pugni che ne abbiamo bisogno.


*capogruppo PPD
Tags
metri
vetta
cielo
pugni
lunedì
bisogno
signore
dadò
foto
ppd
TOP NEWS Trekking
Trekking
3 anni
Traversata Tamaro-Lema, è il momento per farla. Non è una passeggiata. È un trekking. Vertigini? Mettetevi alla prova. Servono acqua, tempo e fiato. Ma non mancate le cime!
Trekking
3 anni
Che spettacolo i Campanitt coperti di neve! Una meraviglia della natura nel cuore della Valle di Blenio
Trekking
13 foto
Che spettacolo la transumanza degli yak sul Lucomagno! Le foto da urlo firmate da Luca Crivelli
Trekking
4 anni
Into the wild... Dal Naret al Naret, tra Cristallina e Basodino
Trekking
4 anni
Splendida Bavona... Lo spettacolare anfiteatro della Crosa salendo dal Piano delle Creste
Trekking
4 anni
Le meraviglie del Piora: dal Cadagno ai laghi della Miniera scendendo dalla bocchetta che dà sul lago di Dentro
Trekking
4 anni
L'Irlanda del Ticino: sul passo di Gana Negra dove ti aspetti di veder spuntare William Wallace a cavallo
Trekking
4 anni
Meraviglia dell'effimero alle pendici del Gridone... Che spettacolo il Bosco Sacro di Brissago con il maggiociondolo in fiore!
Trekking
5 anni
Finalmente in Ticino qualcosa si muove... Dopo il ponte tibetano in Val Colla, ecco il sogno di Rocco Cattaneo: una funivia che collega l'Alpe Foppa al Motto Rotondo. E da lì lo sguardo spazia dai laghi al Monviso, dal Rosa alle alpi bernesi: "Il Tamaro è
Trekking
6 anni
In a Gadda da Vida... Nel giardino dell'Eden. Viaggio sul meraviglioso altopiano del Naret, tra stambecchi, pernici bianche e pietraie di roccia frantumata. Un luogo di cui Angelo Nessi diceva: "Vi fa sentire fuori della vita reale, in qualche fantastico
News e approfondimenti Ticino
© 2022 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile