liberatv
Cronaca
17.10.21 - 09:360

Il tetto demolito all'ex Macello non era quello pericolante

La struttura che sovrasta il blocco A era stata ritenuta a rischio caduta, ne aveva parlato anche Borradori nel 2019 in Consiglio Comunale. Ma la parte abbattuta dalle ruspe non è quella: il tetto in questione è ancora in piedi

LUGANO - Demolito un tetto pericolante: così è stato detto domenica 30 maggio a poche ore dai fatti dell'ex Macello dal Municipio di Lugano. Ma in realtà, svela La Domenica, il tetto che rischiava di cadere era un altro, e quello abbattuto era sicuro.

Del tetto, ora ancora in piedi e effettivamente pericolante, aveva parlato il compianto sindaco Borradori al Consiglio Comunale nel 2019. Si tratta di quello che sovrasta il blocco A, che i molinari non usavano più. 

Invece quello che è stato distrutto dalle ruspe sovrastava il blocco F, che era stato puntellato e isolato.

I misteri su quella notte continuano.

Potrebbe interessarti anche
Tags
ex macello
demolito
tetto
macello
lugano
blocco
consiglio
consiglio comunale
parlato
borradori
TOP News
News e approfondimenti Ticino
© 2023 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile