liberatv
Coronavirus
13.05.21 - 14:350

Chiesa: "L'inerzia del Consiglio Federale è incomprensibile"

"Chiediamo che le restrizioni siano revocate senza indugio e che le persone possano tornare a vivere il più liberamente possibile, con l'obbligo di attuare i concetti di protezione", scrive

BELLINZONA - Aperture "lente"? Per Chiesa, il Consiglio Federale è comunque troppo prudente e dovrebbe accelerare, senza lasciar chiuse le sale interne di bar e ristoranti per altre tre settimane e ritardare ancora l'avvio delle grandi manifestazioni.

Il presidente dell'UDC posta:. "È incomprensibile l'inerzia del Consiglio Federale. Tutti i peggiori scenari dell'UFSP e della task force non si sono materializzati. Al contrario: la pandemia è in declino, i dati sono in calo e sempre più persone si vaccinano. Chiediamo quindi che le restrizioni siano revocate senza indugio e che le persone possano tornare a vivere il più liberamente possibile, con l'obbligo di attuare i concetti di protezione (igiene, mascherine e distanziamento sociale)", ha dichiarato.

"Il fatto che il Consiglio Federale abbia deciso di attendere altre tre settimane prima di decidere ulteriori allentamenti è una pura vessazione. Se si considera che le prossime settimane saranno fredde e piovose secondo le previsioni del tempo, per molti ristoratori, che attualmente possono solo aprire le loro terrazze, ciò significherà non poter ancora lavorare a pieno regime".

 

Potrebbe interessarti anche
ULTIME NOTIZIE Coronavirus
News e approfondimenti Ticino
© 2021 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile