liberatv
Mixer
30.09.19 - 08:590

Travel blogger sì, ma con la coda. Quando a conquistare Instagram sono le avventure dei gatti

Spopolano sui social le pagine di 'gatti viaggiatori'. La ricetta del successo? "Addestramento, snacks e tanta pratica dietro agli scatti"

Avete mai visto un gatto influencer? Bene, nell’era dei social network anche questo è possibile. Travel blogger sì, ma con la coda. I gatti viaggiatori spopolano sui social e le ‘loro’ avventure in giro per il mondo sono degne dei più importanti influencer su Instagram.

Basta dare un’occhiata al profilo di Suki, una splendida gatta seguita da oltre un milione e mezzo di persone sui social. Suki, si intuisce dalle foto, ha girato in lungo e in largo gli Stati Uniti, ha esplorato anche il Canada, la Svizzera, la Germania, Croazia, Slovenia, Belgio e via dicendo.

Poi c’è Olive, una gattina che di followers ne ha ‘solo’ 11mila ma gli scatti delle sue avventure sono degne di nota. Olive viaggia al guinzaglio in giro per gli Stati Uniti e non disdegna di farsi immortalare nel suo zaino-trasportino quando è stanca di zampettare tra canyon e boschi. Ma vogliamo parlare di Nathan? Un gatto che, assieme alla sorellina Winnie, nuota tra le acque del Queensland (Australia) facendo il pieno di like e condivisioni sui social.

Di altri esempi ce ne sarebbero a centinaia, ma la domanda che sorge spontanea è: cosa c’è dietro al boom di pagine con gatti viaggiatori? Sicuramente persone che hanno ‘annusato’ la possibilità di guadagnare postando la foto dei propri gatti, ma non solo. "I gatti in questione sono tutti addestrati a dovere con snacks e tanta pratica”, si legge nelle FAQ di uno dei profili.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Mixer
News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile