liberatv
Politica e Potere
14.01.20 - 14:250

'Nascondere' l'A2 tra Chiasso e Mendrisio nella collina del Penz. Il PPD: "Proviamoci"

Giorgio Fonio, Luca Pagani e Maurizio Agustoni presentano una mozione in riferimento a uno studio dell'architetta Elena Fontana: "Il Cantone sostenga la regione"

CHIASSO – La proposta di 'nascondere' il tratto di autostrada A2 che collega Chiasso con Mendrisio nella collina del Penz ha suscitato interesse. Tanto da spingere i deputati PPD Giorgio Fonio, Luca Pagani e Maurizio Agustoni a presentare una mozione al Consiglio di Stato. La proposta, presentata alcuni giorni fa dal sindaco Bruno Arrigoni, è stata ideata dall'arch. Elena Fontana, studentessa all'università di Zurigo.

"La mobilità, o meglio: l'immobilità, è uno dei principali problemi nel Mendrisiotto – si legge nell'atto parlamentare –. Ogni giorno sulle strade della nostra regione si riversano decine di migliaia di auto, in maggioranza traffico parassitario, che sostanzialmente paralizzano la mobilità nell'intero Distretto. Recentemente i Sindaci dei Comuni di frontiera del Mendrisiotto (Chiasso, Mendrisio, Novazzano, Stabio, Vacallo) hanno lanciato un grido d’allarme pubblico contro il “deprecabile intasamento delle nostre strade” e segnalando che “la nostra regione è al limite della sopportazione”. Il traffico non ha solo effetti deleteri sulla mobilità, ma ha pure un impatto significativo per la salute degli abitanti del Mendrisiotto, in particolare a causa dell’inquinamento (atmosferico e fonico) generato dai veicoli che attraversano quotidianamente la nostra regione".

"Recentemente – spiegano i deputati pipidini –, l’arch. Elena Fontana ha allestito un progetto di circonvallazione dell’autostrada a Chiasso, intitolata “Porta Sud delle Alpi” che ha suscitato grande interesse anche presso le autorità locali. I sottoscritti deputati condividono l’interesse generato da questa proposta e ritengono che essa vada anzi ampliata nel senso di valutare una copertura (parziale) dell’A2 almeno fino a Mendrisio. Il progetto è certamente ambizioso, ma va considerato che il Mendrisiotto è confrontato da decenni a una situazione insostenibile sotto molti punti di vista (salute, mobilità, ecc.), per cui una modifica o una copertura (parziale) del tracciato dell’A2, con il conseguente beneficio in termini ambientali e di paesaggio e il recupero di spazi verdi da dedicare ad attività di pubblica utilità, merita di essere approfondito con serietà e determinazione".

E ancora: "Per questo motivo chiediamo al Consiglio di Stato, eventualmente con il coinvolgimento dell’autorità federale e
locali, di farsi promotore di uno studio che valuti diversi scenari in merito al tracciato dell’A2 da Chiasso e Mendrisio, che preveda in particolare circonvallazioni e anche coperture parziali, e valuti le relative opportunità, sia in termini ambientali che di mobilità e recupero di spazi, e i costi".

TOP News
News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile