liberatv
Cronaca
29.01.23 - 16:210

"Bambini di me**a", maltrattamenti e umiliazioni: asilo nido nei guai

Indagate la direttrice e cinque maestre, tutte di età compresa tra i 26 e i 43 anni. La segnalazione da parte di alcune stagiste

MILANO – La direttrice e cinque maestre dell'asilo nido privato di Vanzago, nell'hinterland di Milano, sono indagate per maltrattamenti nei confronti di alcuni bambini. I Carabinieri di Legnano hanno eseguito un'ordinanza che dispone l'obbligo di presentarsi ogni giorno in polizia e un divieto nell'esercizio della professione nei confronti di tutte le donne, di età compresa tra i 26 e i 43 anni. 

Le indagini sono partite dalle segnalazioni di alcune studentesse di un istituto scolastico di Rho, che tra marzo e maggio 2022 avevano svolto uno stage nell'asilo di Vanzago. Le stagiste avevano riferito alle proprie docenti degli episodi di violenza fisica e verbale ai danni dei bambini cui avevano assistito in quella struttura. Il dirigente scolastico, quindi, di era rivolto ai carabinieri. Le attività d’indagine, condotte attraverso diversi esami testimoniali e attività tecniche, hanno permesso di accertare "gravi indizi di colpevolezza in relazione agli episodi segnalati".

In particolare, le maestre "urlavano usando espressioni volgari ("bambini di me**a"), sbattevano a terra i bambini per costringerli a stare seduti o li svegliavano sollevandoli bruscamente dai fianchi". Ma non solo. Alcuni bimbi, venivano messi a dormire nei bagni e ignorati se piangevano. Finita qui? No, perché - secondo le accuse – pare che le maestre lanciassero anche palline o altri oggetti con l'intento di far cadere i bambini per scherno.

 

 

Tags
TOP News
News e approfondimenti Ticino
© 2023 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile