liberatv
TiPress
Salute e Sanità
06.06.21 - 15:070

Santa Chiara, la Moncucco ha acquisito il 55%

Nelle ultime settimane c'erano stati diversi problemi relativi al passaggio di proprietà, con la Swiss Medical che si era riproposta e il possibile conflitto di interessi di Dell'ìAmbrogio. Ma ora il passo forse decisivo

LOCARNO - La Clinica Santa Chiara dovrebbe essere stata acquistata dalla Moncucco. Parrebbe, questa volta, il verdetto definitivo. 

Infatti, stando al Caffé, la Clinica Luganese Moncucco ha  acquistato circa il 50/55% delle azioni della holding Fope che gestisce la Società "Clinica Santa Chiara". La maggioranza qualificata è del 66,6%. 

Non tutti gli azionisti avevano gradito che fosse stata scelta l'offerta più bassa e la Swiss Medical (in Ticino possiede la Sant’Anna e la Ars Medica) aveva fatto leva sul malcontento per rilanciare la sua proposta. Ma non era il solo problema: si rischiava il conflitto di interessi perché il presidente della Santa Chiara, Mauro Dell'Ambrogio, in carica da poco, lo è anche della Moncucco. 

La Pretura dovrà esporsi sulla questione, perché c'è stata la richiesta dell’ex presidente della Santa Chiara, Philippe Meyer, e dell’ex direttrice sanitaria, Daniela Soldati, di bloccare l’iscrizione sul Registro di commercio di Dell'Ambrogio. Al momento la sua posizione è congelata.

Ma intanto la Moncucco si è mossa prima degli altri, acquisendo le azioni, compiendo forse il passo decisivo. Ha dalla sua anche la maggior parte, pare, degli azionisti della Fope. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Salute e Sanità
News e approfondimenti Ticino
© 2021 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile