liberatv
Secondo Me
10.02.21 - 18:060

Marco Romano vota per lo 'slowdown': "Apriamo dove si può e puntiamo sulla responsabilità individuale"

Per il popolare democratico quelle che si sentono a favore di riaperture (o anche chiusure rafforzate) sono "toni forti e le prese di posizione prettamente politiche in cerca di applausi facili in un momento di incertezza"

di Marco Romano*

Aprire tutto prima possibile - estendere/rafforzare le chiusure - più aiuti qui, meno aiuti là: i toni forti e le prese di posizione prettamente politiche in cerca di applausi facili si moltiplicano, di fronte a una situazione di incertezza totale (anche per gli specialisti) e di sofferenza (tanto di salute fisica e mentale, quanto economica).

Nel complesso la Svizzera ha gestito egregiamente gli ultimi 12 mesi; certo sono stati fatti errori, sono emerse incongruenze (talune chiusure "troppo simboliche") ed è mancata una migliore comunicazione, ma nel complesso il sistema Paese ha reagito in maniera pragmatica e rapida. Ancora di oggi è la disponibilità a correggere le distorsioni nei "casi di rigore" e a raddoppiare l'importo finanziario (10 mia!).

Personalmente non vorrei aver vissuto questa crisi in nessun Paese attorno al nostro o lontano.

Guardo avanti sperando che le sparate, lascino spazio a decisioni fondate su compromessi e "passi svizzeri" (a molti suona noioso: ma è una forza del nostro Paese!): ripartire laddove si può tracciare e gestire le distanze, vaccinare come stiamo facendo, appellarsi alla responsabilità dei cittadini (molti non ci credono più ma ricordiamo che è l'essenza per non cadere in una visione/necessità per cui decide sempre lo Stato per noi) nella gestione dei contatti quotidiani, al lavoro e nella vita privata.

Anche se in inglese a me suona molto svizzero: nolockdown, ma slowdown.

*Consigliere Nazionale PPD

TOP NEWS Opinioni
News e approfondimenti Ticino
© 2021 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile