liberatv
Cronaca
22.11.22 - 10:080

Raiffeisen punta sulla sostenibilità e abbassa la soglia per i mandati di gestione patrimoniale

Ridotto a 50mila franchi il volume d'investimento minimo. La banca retail è la prima in Svizzera ad offrire soluzioni che, oltre a tener conto degli obiettivi finanziari, puntano su un impatto ambientale e sociale positivo e misurabile

SAN GALLO - Da oltre vent'anni Raiffeisen offre soluzioni previdenziali e d'investimento sostenibili. La strategia “Raiffeisen 2025” si pone l'obiettivo di rafforzare ulteriormente questo principio, in funzione del quale è stato deciso che, al 21 novembre 2022, tutti i mandati di gestione patrimoniale Raiffeisen esistenti saranno orientati completamente alla sostenibilità. 

Con il marchio “Futura Impact”, Raiffeisen è la prima banca retail nazionale a offrire un mandato di gestione patrimoniale che, oltre a tener conto degli obiettivi finanziari, punta su un impatto ambientale e sociale positivo e misurabile. Apportando questa modifica alla gamma di mandati, ad eccezione del mandato “Index Global”, anch'esso di nuova costituzione, ora in tutti i mandati di gestione patrimoniale si considerano criteri legati all'ambiente, agli aspetti sociali e alla governance (ESG) nella selezione di prodotti e titoli. 

Già nel 2019 l'intera gamma di fondi previdenziali di Raiffeisen è stata impostata completamente sulla sostenibilità. A novembre 2021, inoltre, Raiffeisen è stata la prima banca retail in Svizzera a lanciare un ETF (exchange traded funds, fondi d’investimento negoziati in borsa, ndr) in oro responsabile. L'oro depositato fisicamente per questo ETF deve essere estratto in modo responsabile e la sua origine deve poter essere tracciata in modo attendibile. All'inizio di marzo 2022, è stata lanciata una propria linea di fondi con gestione correlata agli indici, comprensiva di fondo previdenziale. La quota dei fondi Futura sostenibili, rispetto al volume complessivo di tutti i fondi Raiffeisen, è circa del 94 per cento.

Abbassata la soglia di entrata per il mandato di gestione patrimoniale
I mandati di gestione patrimoniale ora sono a disposizione a partire da un volume d'investimento minimo di 50.000 franchi. Con l'abbassamento della soglia di entrata, Raiffeisen intende dare la possibilità a un maggior numero di clienti di delegare a un partner professionale la gestione del proprio patrimonio. “Il fatto che i mandati siano accessibili alla clientela già a partire da 50.000 franchi corrisponde ai nostri valori di Banca cooperativa”, afferma Roland Altwegg, responsabile dipartimento Prodotti & Investment Services e membro della Direzione di Raiffeisen Svizzera. “Desideriamo consentire a quante più persone possibile di costituire il proprio patrimonio in modo sostenibile e a lungo termine”. I clienti con un mandato di gestione patrimoniale presso Raiffeisen ora ricevono un reporting del portafoglio ampliato a livello centrale con un indice di sostenibilità. Vengono così informati in modo trasparente in merito alle emissioni di gas serra collegate agli investimenti.

Approccio sistematico “Futura”
Per garantire la sostenibilità nei mandati di gestione patrimoniale, Raiffeisen applica il proprio regolamento “Futura”. Per le decisioni relative agli investimenti, oltre agli indici finanziari, si considerano in modo sistematico i criteri ESG e di esclusione. A questo scopo Raiffeisen collabora a stretto contatto con l'agenzia di rating indipendente Inrate. Quando Raiffeisen Svizzera, sulla base dell'analisi di sostenibilità effettuata da Inrate, vede necessità d'intervento, instaura in collaborazione con Ethos un dialogo attivo con selezionate aziende svizzere e internazionali, in modo da promuovere presso le stesse un cambiamento positivo relativamente ai temi ESG. “Siamo convinti che le aziende con una gestione responsabile e un modello aziendale orientato a lungo termine e all'insegna della sostenibilità siano meglio attrezzate per far fronte alle sfide sociali ed ecologiche del futuro, anche a vantaggio di chi investe”, spiega Roland Altwegg.


Il Gruppo Raiffeisen è la principale banca retail in Svizzera. Con circa due milioni di soci e 3,62 milioni di clienti, il terzo attore del mercato bancario svizzero è presente con 806 sedi in tutto il territorio. 

Tags
svizzera
gestione patrimoniale
retail
investimento
gestione
banca
raiffeisen
banca retail
sostenibilità
soglia
TOP News
News e approfondimenti Ticino
© 2022 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile