liberatv
Cronaca
20.05.22 - 14:230

Tragedia all'asilo, la famiglia del piccolo Tommaso: "Non portiamo rancore. È una tragedia per tutti"

Il bambino rimasto sull'auto che ha travolto sei bambini spiega di "non aver toccato nessun pulsante"

AQUILA – A L'Aquila regna ancora lo sconcerto, il terrore e delle immagini che si vorrebbero cancellare. Il riferimento, ovviamente, è a quanto accaduto nel parco dell'asilo, dove una macchina ha investito diversi bambini, provocando la morte del piccolo Tommaso (4 anni). La domanda a cui stanno cercando di rispondere gli inquirenti è la stessa da giorni: perché si è disattivato il freno a mano? E che ruolo ha avuto, se l'ha avuto, il bambino all'interno della vettura?

L'undicenne si trovava a bordo della vettura da solo. La madre l'ha lasciato da solo per prendere l'altro figlio prima che la macchina partisse per una corsa tragica. Il bimbo è stato ascoltato dagli inquirenti: "Non ho toccato nessun pulsante. La macchina è partita ma non so perché. Non mi ricordo bene, mi fa male la testa". È confuso e sotto shock. 

La famiglia della vittima avvisa che "non portiamo rancore. È una tragedia per tutti". L'avvocato della donna proprietaria dell'auto si commuove: "Quelle della famiglia di Tommaso sono parole bellissime che aiutano a vivere questi momenti terribili. Il nostro pensiero è per loro. La loro tragedia è anche la nostra. Vorremmo tutti che non fosse mai accaduto".

Migliorano intanto le condizioni degli altri bimbi feriti. È uscito dalla terapia intensiva chirurgica quello ricoverato al Bambin Gesù con un trauma toracico. Restano gravi quelle di una delle due piccole ricoverate al Gemelli.

 

Tags
tommaso
portiamo rancore
piccolo tommaso
rancore
portiamo
tragedia
asilo
famiglia
bambini
nessun pulsante
TOP News
News e approfondimenti Ticino
© 2022 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile