liberatv
Cronaca
18.03.21 - 15:360
Aggiornamento : 23.03.21 - 08:02

Rogo in Via Nassa a Lugano: tre arresti per tentata truffa e incendio doloso

Le manette sono scattate ai polsi di tre italiani, ma gli inquirenti stanno vagliano le posizioni di altre persone

LUGANO - Tre arresti sono scattati ieri in relazione all’incendio scoppiato il 12 febbraio scorso nella boutique White, in via Nassa a Lugano. In carcere sono finiti tre italiani tra i 30 e i 50 anni che sono accusati di tentata truffa e incendio intenzionale. Gli inquirenti stanno però vagliando altre posizioni di persone che potrebbero essere coinvolte nel rogo doloso.

L’incendio ha interessato il piano interrato e il piano terra dell'edificio, il magazzino e il negozio. Quando sono arrivati i soccorsi, la vetrina era completamente avvolta dalle fiamme. I pompieri hanno provveduto a domare le fiamme, evitando che si propagassero ad altri locali.

La polizia cantonale ha confermato e precisato l'età degli arrestati: un 34enne italiano residente nel Luganese, un 43enne e una 47enne, entrambi italiani residenti in Italia.

Potrebbe interessarti anche
Tags
lugano
tre
via
truffa
tentata
incendio
nassa
arresti
rogo
tentata truffa
TOP News
News e approfondimenti Ticino
© 2022 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile