liberatv
Coronavirus
28.08.21 - 13:290

A Losanna pazienti Covid in cure intense trasferiti in altri Cantoni

Soino 13, occupano il 30% del totale dei posti in cure intense disponibili, ma il Cantone desidera tenere gli altri per le operazioni: secondo la Consigliera di Stato Ruiz "col vaccino a disposizione è peccato fermare il programma operativo"

LOSANNA - "Aumentare il numero di letti disponibili nelle unità di emergenza significa attingere ai team che lavorano in sala operatoria per prendersi cura dei pazienti affetti da COVID-19. È una decisione con pesanti conseguenze". Sono parole della consigliera di Stato losannese Rebecca Ruiz (PS). E così il Centro ospedaliero universitario vodese (CHUV) comincia a trasferire i pazienti Covid ricoverati in cure intense altrove.

Sono 13 le persone che hanno il virus e necessitano di cure intense, ma sono comunque troppi: non c'è margine per aumentare le capacità di posti letto. Altrimenti si dovrebbe iniziare a rinviare operazioni programmate e ritardarne altre. I 13 occupati rappresentano il 30% di quelli totali disponibili e il desiderio è tenerli per le operazioni. 

Losanna non vuole farlo. "Ora che abbiamo il vaccino, non sarebbe accettabile dover fermare o ridurre ancora il nostro programma operativo", si rammarica Ruiz. Delle 13 persone ricoverate, solo una è vaccinata.

Trasferire pazienti non è semplice, dato che anche le strutture di Berna, Lucerna, San Gallo o Zurigo sono piene. Anche a Ginevra la situazione è critica, i posti letto in cure intense occupati da pazienti Covid sono 17, 7 più del massimo previsto. 

Potrebbe interessarti anche
Tags
pazienti covid
covid
altri
cure
cure intense
pazienti
losanna
ruiz
cantoni
operazioni
ULTIME NOTIZIE Coronavirus
News e approfondimenti Ticino
© 2022 , All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile